Amministratore Delegato

Nel 2015, Beni Stabili ha vissuto cambiamenti sostanziali. Abbiamo deciso di accelerare il cambiamento e posizionare Beni Stabili in modo che tragga pieno beneficio da un mercato immobiliare in ripresa.

Abbiamo anche rafforzato il nostro lavoro di squadra per il raggiungimento di obiettivi ambiziosi, attraverso varie sessioni di workshop e formazione sui nostri processi fondamentali, a beneficio del 100% della società.

Quali sono quindi i nostri obiettivi? I nostri obiettivi per il 2020 sono semplici: un focus maggiore su Milano (80% rispetto all'attuale 45%), una maggiore diversificazione dei locatari (20% Telecom Italia rispetto all'attuale 41%) e più edifici verdi (50% rispetto all'odierno 22%).

Sono orgoglioso dei progressi che abbiamo realizzato in tutti questi ambiti nel 2015 e, in particolare, per la spinta "verde" che abbiamo dato al nostro portafoglio immobiliare. Ad esempio, abbiamo avviato la costruzione del nostro progetto di riqualificazione Symbiosis a Milano. Al termine, fornirà 12 nuovi uffici moderni, sostenibili e ad alte prestazioni. Il primo edificio ha già ottenuto la pre-certificazione GOLDR LEED-CS.

Simbiosis si sposa perfettamente con la nostra strategia di rotazione che ha lo scopo di migliorare continuamente la qualità del nostro portafoglio per far crescere reddito e valori nel lungo periodo.

Nonostante i nuovi sviluppi offrano l'opportunità di farlo fin dall'inizio, la nostra più grande sfida consiste nel migliorare le prestazioni dei nostri asset esistenti, che rappresentano oltre il 95% del nostro portafoglio.

È significativo il fatto che quest'anno abbiamo firmato un nuovo accordo quadro con il nostro conduttore principale, Telecom Italia (che occupa quasi il 50% del nostro portafoglio).

Questo tra l'altro ci impegna a creare una piattaforma entusiasmante di progetti di riqualificazione del valore di 37,8 milioni di €. Nel corso dei prossimi anni, 13 asset prime saranno rinnovati in linea con un progetto sostenibile ambizioso, smart working e obiettivi di benessere. La prima tranche di lavori di ristrutturazione servirà come progetto pilota per testare e identificare soluzioni replicabili in altri edifici.

Questo nuovo accordo con Telecom Italia mette Beni Stabili in una forte posizione per oltre la metà del nostro portafoglio, ma occorre trovare il modo per migliorare le prestazioni della parte restante. Nel 2015 abbiamo intrapreso un ambizioso programma biennale di investimenti del valore di € 60.000.000 a favore del patrimonio underperforming e vacant. Questo dovrebbe generare 14 milioni di € in nuovi contratti di locazione e € 16.000.000 di utile netto ricorrente e migliorare l'efficienza energetica.

Infine noi siamo orgogliosi di ricevere il Gold Award dalla European Public Real Estate Association (EPRA) per il secondo anno consecutivo. I Gold Awards sono assegnati alle aziende che impiegano con successo le raccomandazioni dettate da EPRA, non in merito alla relazione finanziaria, sulle buone pratiche per la sostenibilità(SBPR),.

Questo riconoscimento è la testimonianza dei notevoli progressi che abbiamo fatto condividendo il nostro percorso di sostenibilità con gli stakeholders in modo trasparente.

Christophe Kullmann
Amministratore Delegato