La nostra storia

1904

Viene fondato l’Istituto Romano dei Beni Stabili.

1999

Beni Stabili si quota alla Borsa di Milano.

2007

Foncière des Régions diventa azionista di maggioranza di Beni Stabili.

2016

Beni Stabili firma un nuovo accordo strategico migliorando il suo profilo immobiliare.


image

1904

Viene fondato l’Istituto Romano dei Beni Stabili.

image

1999

La nuova Beni Stabili nasce con lo spin-off di asset immobiliari del gruppo Intesa Sanpaolo Imi.

La nuova società si quota presso la Borsa di Milano il 2 Novembre.

image

2000

Beni Stabili acquista il primo portafoglio immobiliare da Telecom Italia (€ 2,9 miliardi).

Una parte degli asset più strategici (circa € 2,1 miliardi) viene trasferita in una nuova società chiamata ImSer.

image

2001

CFI, Compagnia Finanziaria d’Investimento, acquisisce il 29,4 % della società dal principale azionista di maggioranza.

image

2004

Il 100% di CFI viene acquisito dalla Leonardo Finanziaria Srl.

Leonardo Finanziaria, in ottica di maggiore investimento nella società, supera la soglia del 30% delle azioni e lancia un’Offerta Pubblica d’Acquisto, raggiungendo il 34,6% dell’azionariato

image

2007

Leonardo Finanziaria firma un accordo con Foncière des Régions (FdR) cedendo la sua partecipazione in Beni Stabili in cambio di una quota in FdR (~18%).

FdR diventa così l’azionista di maggioranza relativa di Beni Stabili con il 34,6% delle azioni, lanciando un’OPS sul totale delle azioni della società.

A seguito del lancio dell’OPS per tutte le partecipazioni di Beni Stabili, FdR diventa azionista con il 68,1% della società.

image

2010

Si esercita l’opzione per entrare nel regime speciale “Siiq/Siinq”.

Quotazione delle partecipazioni di Beni Stabili alla Borsa NYSE Euronext di Parigi.

image

2014

Beni Stabili emette due obbligazioni non garantite per un totale di € 600 milioni.

Beni Stabili completa il rifinanziamento di ImSer Sec e lancia un aumento di capitale di € 150 milioni.

image

2015

Il CdA approva un importante accordo quadro con Telecom Italia, per l’estensione e il rafforzamento della partnership immobiliare e locativa in essere dal 2000.

Alla fine del 2015 il CdA nomina Christophe Kullmann Amministratore Delegato della società.

image

2016

Durante il 2016, la società sottoscrive un accordo preliminare con Fastweb, il più importante operatore alternativo italiano di telecomunicazioni, per la locazione nel nuovo distretto office di Symbiosis, il principale progetto di sviluppo di Beni Stabili.

La società sottoscrive un contratto di finanziamento ipotecario per un importo di € 710 milioni con un pool di banche internazionali. Il contratto, garantito dal portafoglio immobili locati a Telecom Italia, avrà durata di otto anni dalla stipula e un costo inferiore a 1,8%. Le risorse derivanti saranno utilizzate per rimborsare debiti corporate in scadenza nel 2017 e finanziamenti ipotecari in scadenza nel 2020 e 2021.

Beni Stabili firma un nuovo accordo strategico con due primari investitori (Crèdit Agricole Assurances e EDF Invest) per conferire € 1,54 miliardi del portafoglio Telecom nel nuovo veicolo di investimento regolamentato Sicaf, migliorando così il suo profilo immobiliare.